Dicono di noi

Marzo 2019


….

“I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta”. Si potrebbe racchiudere in questa frase di Saint-Exupery l’intero pomeriggio trascorso, qualche giorno fa, al Circolo Placanica.

Immaginate, per un momento, di avere davanti a voi una platea di bambini: vi verrebbe mai in mente di parlare di Filosofia? Quasi certamente no. Anzi, meravigliati o stupiti direste che mai e poi mai, per i bambini sono necessari argomenti leggeri, favole, non certo i “problemi” dell’esistenza umana.

Ecco, vivere la filosofia con e fra i bambini è proprio ciò che Amica Sofia fa da dieci anni. L’Associazione, attiva sul territorio nazionale, ha come obiettivo la diffusione del “metodo filosofico” proprio tra i più piccoli.

Massimo Iiritano e Raimonda Bruno, rispettivamente presidente e coordinatrice regionale dell’associazione, hanno incantato gli spettatori raccontando un mondo inaspettato e pieno di meraviglia.

La filosofia è un gioco troppo serio per lasciarlo fare agli adulti: ecco perché non c’è cosa più semplice che “tirar fuori” dai bambini le domande, le riflessioni che creano poi le verità, le teorie dei più grandi pensatori.

Nei racconti di Massimo e Raimonda emergono decine di piccoli visi, occhi curiosi, tante piccole storie che stupiscono, catturano, emozionano.

Tra questi, l’esperienza di Amica Sofia con i bambini di Riace, all’indomani della chiusura dello SPRAR. “Eravamo andati per fare un laboratorio didattico di filosofia per i bambini, ci siamo ritrovati a fare doposcuola per tutti quelli che ne hanno bisogno”.

Con semplicità, Raimonda e Massimo raccontano di cosa si prova ad avere a che fare con il dolore innocente di questi bambini, che hanno paura del mare, che pensano di non poter scrivere “Chiesa” giocando a “nomi, cose e città” perché sono musulmani.

Sono piccoli figli di un mondo che cerca di vivere unito, eppure trova sempre più strumenti per dividere, disgregare, estraniare.

Nei racconti di Massimo e Raimonda emerge un grande tavolo attorno al quale tutti questi bambini, piccoli e grandi, si riuniscono per studiare, per porre domande, per giocare insieme e per crescere.

I bambini li chiamano “Maestri”, e questo li intenerisce: per i piccoli, loro sono delle dolci guide che, ogni settimana, portano un sorriso e delle parole nuove nella loro vita, senza riferimenti, senza più certezze.

Massimo e Raimonda emozionano e fanno riflettere quando dicono che “non si sa chi stia insegnando a chi”: i bambini apprendono da loro e i “Maestri” apprendono dai loro piccoli allievi e dai genitori, pieni di dignità anche nella difficoltà più grande.

Nelle parole di questi maestri, emerge un mondo diverso, capace di cambiare ed essere migliore attraverso la “filosofia”, il pensiero eterno che rinasce ogni giorno attraverso la bocca di un bambino.
E che dovremmo imparare anche noi a riscoprire, perché “tutti i grandi sono stati bambini, ma pochi di essi se ne ricordano”.


  • ottobre 2018AMICA SOFIA sul: Quotidiano del Sud

ottobre 2018AMICA SOFIA sul: Mattino

17 novembre 2017AMICA SOFIA su: QUOTIDIANO DEL SUD

25 gennaio 2015AMICA SOFIA su: IL SOLE 24 ORE

IL DIRITTO DI PENSARE
IL DIRITTO DI PENSARE

___________________________________________________________________________________________________________________

ULTIME NOTIZIE

NEL 2010 (selez.)
25 aprile 2010, articolo di Paola Abiuso su NOI GENITORI & FIGLI, supplemento del quotidiano “Avvenire”, dal titolo: Penso dunque sono. L’originale esperienza della “filosofia per bambini” in centinaia di scuole italiane. “Far emergere il proprio pensiero dal prfndo aiuta a conoscersi” spiega l’associazione Amica Sofia. Che ora rilancia la palla a genitori e insegnanti di religione

.: Penso dunque sono (testo dell’articolo)

NEL 2009 (selez.)
Una scheda di M. Cristina Mancini su PERUGIA FREE PRESS del dicembre 2009 .: Amica Sofia (testo dell’articolo)

Un servizio di Anna Lia Sabelli Fioretti sul CORRIERE DELL’UMBRIA del 29 sett. .: La vita è bella con Amica Sofia (testo dell’articolo)

NEL 2008
Il 30 settembre la NL INTRAnews n° 17 ha pubblicato questa nota: .: Grazie maestra, grazie prof Un’iniziativa dell’Associazione Nazionale Amica Sofia di Perugia che, con le ali delle nostre scuole, potrebbe decollare dalle nostre terre (testo dell’articolo)

Il 15 settembre il qundicinale ROCCA ha pubblicato questa nota: .: Amica Sofia. Filosofare a 5 anni (testo dell’articolo)

Il 6 giugno il settimanale perugino LA VOCE ha pubblicato questa nota: .: Filosofia fin da piccoli (testo dell’articolo)

Nel mese di maggio è uscito il numero 20 di COMUNICAZIONE FILOSOFICA, rivista elettronica della Società Filosofica Italiana. Include questo articolo di Stefano Bacchetta che ci riguarda: .: AMICA SOFIA: UNA PRESENTAZIONE (testo dell’articolo)

Nel numero 8 (aprile 2008) del quindicinale LA ROCCA (di Assisi) è apparso un articolo di Giuseppe Moscati associato ad una intervista a Rossetti e alla riproduzione di un tema di bambino di Niccone (Umbertide PG). Eccolo. .: LA FILOSOFIA CON I BAMBINI (testo dell’articolo)

Agli inizi del nuovo anno è uscito il numero 210, Nov.-Dic. 2007, di LA SALUTE UMANA. Rivista bimestrale di promozione ed educazione alla salute. Con sorpresa ci è stato comunicato che la rivista include anche un articolo che ci riguarda. Infatti è opera di una maestra vicina ad AMICA SOFIA, Stefania Panza, e di Michele Riccio. .: FILOSOFIA E INFANZIA. UN’ESPERIENZA POSSIBILE (testo dell’articolo)

Al 20 gennaio 2008 risale una nota di Valerio Terzetti: .: LA FILOSOFIA STA ENTRANDO IN FORZE NELLA SCUOLA DELL’OBBLIGO? (testo dell’articolo)
Un’altra segnalazione riguarda il dossier FILOSOFARE NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA, a cura di Valeria Rossi, che è apparso in Scuola materna per l’educazione dell’infanzia n. 6 – 10 novembre 2007 ed è disponibile in www.lascuola.it